Comunicazione del Presidente – 17 maggio 2019

Comunicazione del Presidente in carica Gianluca Tavella

A seguito di  dichiarazioni e commenti fatti su Facebook, si trasmette quanto da me ricevuto da parte del pretendente Massimo Aurelio alla carica di Presidente di US Pozzolese a partire della stagione calcistica 2019/2020.

Ho chiesto di rendere pubblica la comunicazione ricevuta con la speranza che si possa costruire un consiglio direttivo in un clima più sereno e consapevole.

Chiedo inoltre per il bene della società di evitare code polemiche e assurde sui social da parte di tutti quelli che vogliono veramente  il bene della Pozzolese.

Gianluca Tavella

Di seguito la comunicazione ricevuta.

“Buongiorno Presidente.

Mi duole comunicarle che sto valutando l’ipotesi di non essere più interessato ad assumere alcuna carica presso la società U.S. Pozzolese.
Purtroppo, nelle attuali condizioni in cui l’altro candidato persevera nel condurre una cattiva informazione, inserendo la politica nel calcio, non è più ammissibile condurre una serio confronto. Non sono tollerabili dichiarazioni come: «Vogliono mettere uno vicino al Comune», oppure: «L’assessore ha deciso di rinviare tutto a giugno», e ancora: «Il comune appoggia pubblicamente un suo candidato»; tutte frasi pubblicate su Facebook, ma del tutto infondate, soprattutto per chi conosce il sottoscritto, che è nel mondo del calcio dall’età di 6 anni senza mai smettere, nei svariati ruoli, da giocatore, dirigente, mister, Direttore tecnico, Direttore sportivo, cambiando diverse società calcistiche.

Mi è stato chiesto un impegno nel proseguire con la mia candidatura solo ed esclusivamente da alcuni dirigenti, genitori, nonni e ragazzi, al fine di continuare il buon lavoro svolto dal Presidente Tavella e sopratutto nel garantire la sicurezza economica; e di questo ne sarei stato veramente onorato.
È stato deliberato dalla Società che il nuovo Presidente fosse eletto da statuto con votazioni democratiche dai soci, e anche questo è stato messo in discussione con frasi sibilline e minacciose: «I miei legali vaglieranno la legittimità delle votazioni», leggo sempre da Facebook.

Mi dispiacerebbe rinunciare alla Presidenza, ma alla luce dei fatti non è sostenibile proseguire questo gioco al massacro. Conosco il calcio in un’altra forma e non è quella di cercare di screditare la mia persona o farlo fare da altri sui social, oppure nel cercare di accreditare episodi della vita passata per diffamare l’avversario.

Leggo ancora sui Facebook, pubblicato dall’altro candidato: «Non ho mai avuto nessuna squalifica», chiara frase che si riferisce al sottoscritto, che gli dovrebbe rispondere: «Sangue caldo e caliente, uomo verace e di personalità e di conseguenza se pratichi calcio e del tutto normale», ed è sempre bello che altri si ricordino di te.

Purtroppo non è passato un messaggio sportivo, ma l’esatto contrario. Il sottoscritto non ha mai pubblicato notizie su altri, perché mi ritengo un uomo di calcio pulito e mi piace il gioco onesto, non quello di accusare altri strumentalizzando la politica cittadina nell’amministrazione di un paese, confondendola con un giocattolo come il calcio.

Mi è dispiaciuto vedere dei “mi piace” su alcuni post da persone che sfruttano l’occasione per fare politica senza nemmeno conoscere i fatti, sfruttandoli a proprio favore per rubare qualche voto.
Il calcio e il gioco più bello del mondo e va fatto da chi lo ama e non da chi lo strumentalizza.

Massimo Aurelio “





Cosi come questa comunicazione, qualunque dichiarazione può essere inviata a segreteria@us-pozzolese.it e su richiesta inserita nel sito e nelle pagine social ufficiali di US POZZOLESE  

La società è a vostra disposizione

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.